Giuseppe Brina


Ascolta l'audio


Le notizie relative al pittore bergamasco Giuseppe Brina, vissuto a cavallo tra Seicento e Settecento, sono piuttosto scarse e confuse. Sue imprese decorative sono documentate a Crema, a Brescia, a Bergamo e provincia, ma anche in Valtellina. Tra le diverse opere bergamasche che tradizionalmente gli vengono attribuite, solo alcune recano la sua firma, come le tele del presbiterio per il santuario della Madonna della Fontana a Romano di Lombardia o la tela eseguita per la chiesa del Carmine di Bergamo. Totalmente inedito risulta invece il rinnovamento decorativo della chiesa del S. Sepolcro ad Astino. Recentemente il restauro di alcune sue opere in Valtellina ha messo in luce la produzione poliedrica e soprattutto l'organizzazione della sua bottega, composta anche da stuccatori e da quadraturisti, ovvero pittori specializzati in architetture dipinte.

Seleziona un'opera dell'Autore